Chi Siamo

il Coro, l'Associazione e la Filarmonica!

stemma filarmonica bruckner

Era il 1996 quando un gruppo di giovani musicisti ed amanti del “bel canto” di Partinico (Pa) si incontrava due giorni a settimana per costituire un coro polifonico che attraverso l'opera concertistica potesse elevare il grado culturale del territorio dello Jato.
Da li a poco sarebbe nato il “Coro Anton Bruckner” che, composto da circa venti elementi divisi in sezioni dispari (soprani, contralti, tenori e bassi) esordiva nella sua prima uscita pubblica il 18 marzo 1997 in un concerto di brani sacri presso la chiesa di San Giuseppe di Partinico (Pa) sotto la direzione del M° Gianfranco Ortoleva.
Il 1997 sarà per il coro un anno fondamentale per la sua crescita umana ed artistica e lo vedrà impegnato in ben sette concerti. Era nato in paese qualcosa di nuovo ed entusiasmante ma che per ben operare aveva bisogno di regole e direzioni da prendere.
Nasce così nel gennaio del 1998 l'Associazione Culturale Anton Bruckner con il fine prevalente di diffondere la cultura, quale mezzo insostituibile di elevazione civile morale e sociale, valorizzando in modo particolare la musica corale nei suoi vari aspetti: sacra e profana.
Intanto il coro continua la sua attività concertistica ed a controprova della stessa riceve il premio "Creatività 98" promosso dalla Provincia Regionale di Palermo e dal Comune di Partinico.
E' il 1999. Adesso al coro non basta più la consacrazione del pubblico e sente il bisogno di affrontare anche quella della critica. Partecipa al III° Concorso Interprovinciale di Musica Sacra di Porto Empedocle (AG) dove alla presenza in giuria del compianto M° Eliodoro Sollima ed in competizione con altre dieci realtà corali provenienti da tutta la Sicilia si classifica al terzo posto.
Il coro adesso è ufficialmente un vanto per tutta la cittadinanza e può continuare l'attività concertistica con maggiore impegno e coscienza di se fino al novembre 2004, data in cui il M° Ortoleva ne lascia la direzione.
E' il momento della continuità ma anche dei cambiamenti nel repertorio e nel modo di approcciarsi allo studio ed al pubblico. Arriva alla direzione il M° Maria Messana ed un rinnovato entusiasmo spinge il coro a puntare su nuovi traguardi ed a nuove esperienze musicali fino ad ora inesplorate. Intanto gli anni passano ed arrivano i primi risultati.
Nel 2006 il coro partecipa al XXI° Concorso Nazionale "Benedetto Albanese" di Caccamo (Pa) classificandosi al secondo posto neel sua categoria; fa parte del cast ufficiale del XIX° Premio Internazionale Pigna d'Argento al Teatro Politeama Garibaldi di Palermo; ed esegue in concerto nella Basilica Cattedrale di Monreale (Pa) la "Missa Choralis" di F. Liszt per soli, coro e organo.
Nel 2007 al Politeama Garibaldi di Palermo riceve al premio "Il Satiro Bronzeo" una targa per le sua attività nel campo della Musica Polifonica; realizza per i dieci anni di attività artistica lo spettacolo "Musikantes - Gli itinerari della musica"; apre la serata di gala del X° Premio Internazionale per cantanti lirici "Città di Alcamo" alla presenza del prestigioso soprano internazionale Joan SUTHERLAND.
Nel 2008 il coro è presente nel cartellone della Stagione concertistica dell'Associazione Amici della Musica di Alcamo (Tp), mette su disco la "Missa Choralis" di F. Liszt e realizza dall'incontro con il noto dj italo-americano Sal Palmeri lo spettacolo "L'Operetta sotto le stelle".
Correva l'anno 2013 e per il Coro Bruckner è ancora tempo di grossi cambiamenti. Il M° Maria Messana lascia la bacchetta nelle mani di un nuovo “traghettatore”. Dal mese di gennaio infatti è il M° Fabrizio Palazzolo il nuovo direttore. Comincia un nuovo periodo di “rivoluzione” artistica. Si comincia con la collaborazione con l'Ass. Musicale A. Toscanini di Partinico (Pa) con la quale vedranno alla luce concerti per coro e strumenti a fiato su musiche di Morricone, Vangelis, e Verdi.
Il successo di pubblico riscontrato dall'unione banda-coro sarà la scintilla che porterà l'associazione, nel novembre 2014, alla decisione di allargare le proprie vedute ed il proprio organico dotandosi di una propria orchestra di fiati che possa accompagnare il coro durante i concerti ed al contempo avere vita propria come banda musicale nelle manifestazioni civili e religiose del comprensorio. 
Al fine di formare l'orchestra vengono così organizzati “Corsi di Musica” per strumenti a fiato e percussioni a cura del M° Palazzolo con la collaborazione del M° Rita Riina
Accorrono in tantissimi, ed in pochi mesi di intense prove, partendo da giovanissimi che fino ad allora non avevano mai tenuto uno strumento musicale tra le mani, vede la luce la nuova orchestra di fiati.
A questo punto il vero “cambio di marcia” si decide con la fusione dello storico Coro Anton Bruckner con questi musicisti in erba segnando di fatto la nascita di una nuova entità artistico-musicale rivoluzionaria ed unica nel suo genere nel nostro comprensorio che conta ad oggi tra strumentisti e coristi circa 80 elementi: la “FILARMONICA BRUCKNER”.
Con un successo sempre crescente di pubblico e di critica vengono realizzati concerti per concert band e coro, con un repertorio che spazia dai classici napoletani fino ai Queen di Freddy Mercury, nei comuni di Partinico (Pa) e Cinisi (Pa), mentre la sola formazione bandistica della Filarmonica inizia a farsi conoscere al pubblico durante i principali festeggiamenti religiosi nei comuni di Giardinello (Pa), Monreale (Pa) e Partinico (Pa).
Pieno di soddisfazioni anche il Natale 2015 che vede la Filarmonica Bruckner in concerto a Partinico (Pa) e Borgetto (Pa).


L' Associazione Culturale Anton Bruckner

L'Associazione Culturale Anton Bruckner viene fondata a Partinico (Pa) con atto notarile del 14 gennaio 1998 dai componenti del Coro Anton Bruckner per gestire e regolamentare le attività musicali dello stesso diffondendo nel territorio del partinicese la cultura attraverso la realizzazione di concerti di musica corale polifonica.

Nel novembre 2014 fonda in collaborazione con il M° Fabrizio Palazzolo la "Filarmonica Bruckner".

Il Presidente e Legale Rappresentante in carica è Zaira Demma

Formano con il Presidente il Consiglio Direttivo: l'Avv. Monica Supporta (Vice-presidente), Mario Cannizzo (Tesoriere), Michele Albiolo (Segretario) e Filippo Grillo (Consigliere).


Il Direttore

Fabrizio Palazzolo

FABRIZIO PALAZZOLO

Nasce musicalmente nella storica banda “GIOVANNI INTORRELLA” di Partinico. Diplomatosi in tromba nel 1991 presso il Conservatorio di Musica “Vincenzo Bellini” di Palermo sotto la guida del Maestro P. Cecere, ben presto si segnala come uno dei trombettisti più promettenti, tanto che già l’anno successivo vince l’audizione presso “ENTE TEATRO MASSIMO” di Palermo partecipando alla stagione concertistica del ‘92/’93. Nel febbraio del 1996 si aggiudica l’idoneità all’audizione per tromba per banda e soprattutto prende parte alla stagione lirica dell’ ARENA DI VERONA. Contemporaneamente suona con il prestigioso gruppo dei “Solisti Veneti” diretti dal M° Claudio Scimone  eseguendo la “Messa di Rossini”. Nell’Ottobre del 1998 Viene segnalato come elemento di spicco al Teatro S. Carlo a seguito di un concorso per prima tromba in quanto finalista assieme all’attuale prima tromba. Nel 1997 vince il I premio al Concorso Nazionale “Benedetto Albanese” città di Caccamo e partecipa alla riapertura del Teatro Massimo sotto la guida del M° Neschling eseguendo come tromba d’orchestra la “Seconda Sinfonia” di Mahler. Nell’ottobre dello stesso anno si aggiudica l’idoneità all’audizione per tromba di fila indetta da “ENTE AUTONOMO ORCHESTRA SINFONICA SICILIANA” di Palermo. Nel marzo del 1998 e nel novembre del 1999 risulta idoneo a seguito dell’audizioni per tromba di fila indette dall’”ENTE AUTONOMO TEATRO MASSIMO” di Palermo. Nel maggio del 1999 e nel luglio del 2000 risulta idoneo alle audizioni per tromba di fila indette da “ENTE AUTONOMO ORCHESTRA SINFONICA SICILIANA” di Palermo. Nel settembre 2005 viene nominato in qualità di Commissario esterno, per gli esami della sessione autunnale di TROMBA E TROMBONE, dal Conservatorio di musica “Vincenzo Bellini” di Palermo.
Partecipa a diverse stagioni concertistiche  in svariate formazioni cameristiche come “ETHOS BRASS BAND” (un quartetto di ottoni estrapolato dall’omonima orchestra di ottoni che risultava essere in Sicilia, e forse anche in Italia, l’unico esempio del genere),  sia come tromba d’orchestra che come solista per diverse associazioni musicali ed enti del territorio e dello scenario musicale nazionale. Il repertorio eseguito comprendeva, accanto ad autori del periodo musicale barocco, anche arrangiamenti, in una nuova veste esecutiva, di brani dei divi rock e anche da brani tratti dalle colonne sonore dei film più famosi. Ha al suo attivo oltre 150 concerti fatti con le orchestre sinfoniche e teatri d’Italia. Nel 2005 si abilita all’insegnamento di educazione musicale presso il conservatorio di Musica “ Vincenzo Bellini” di Palermo. Socio fondatore, nonché M° dell’ “Associazione ARTURO TOSCANINI” di Partinico, ha diretto tale gruppo dal 1993 fino all’ottobre del 2014, occupandosi anche della preparazione degli allievi facenti parte della scuola interna all’associazione.Dal 1993 svolge il ruolo di insegnante e direttore della banda “CARAVAGLIOS” di Camporeale. Numerosi sono stati i concerti e le manifestazioni di carattere civile e religioso svolte nell’arco dei 23 anni di attività della Banda Toscanini e della Banda Caravaglios. Dal dicembre 2012 dirige il CORO “A. BRUCKNER” di Partinico. Sono  da ricordare inoltre, l’organizzazione di numerosi concerti nel territorio patrocinati dai comuni di Partinico e Camporeale, Terrasini e Balestrate con la collaborazione delle tre associazioni culturali e musicali. Dall’ottobre del 2014, in seno alle attività artistico-musicali dell’”Associazione Culturale A. Bruckner, in qualità di maestro e insegnate dei corsi musicali, forma la “Filarmonica Bruckner” di Partinico. E’ autore di diversi arrangiamenti musicali per banda e coro, è compositore di marce per gruppi strumentali di fiati. Attualmente  è  titolare di cattedra presso la scuola media “ Archimede- Privitera” di Partinico.